I tre leader del centrodestra sottoscrivono il manifesto dei valori del Family Day

Grande partecipazione al Centro Congressi Capitini di Perugia
Perugia

 Al Centro congressi Capitini si è celebrata la famiglia. Family Day, forte dei propri valori che si fondano sulla famiglia tradizionale, ha deciso di  sostenere i candidati e partiti del centrodestra che hanno sottoscritto il manifesto.
   “Voglio esprimere un grande ringraziamento alle migliaia di cittadini che hanno partecipato alla nostra iniziativa e animano la nostra battaglia per una società a misura di famiglia. Un ringraziamento va anche alla candidata alla presidenza della Regione, Donatella Tesei, a Matteo Salvini, a Giorgia Meloni e a Silvio Berlusconi. Il convegno ci rafforza nella convinzione che il popolo italiano crede in questi valori e nella costruzione di una nuova società che non discrimina nessuno ma che riconosce nella difesa della vita e nella famiglia formata da madre, padre e figli i fondamenti del nostro patrimonio antropologico e culturale. Se la famiglia sta bene anche la società sta bene ed aiutarla significa aiutare la società tutta. Siamo nella terra di San Francesco è dobbiamo riaffermare che l’ecologia integrale passa necessariamente per il rispetto della vita umana, dei bambini e della famiglia e dopo si irradia a tutto il creato”. Cosi Massimo Gandolfini sull’evento Umbria che ha messo al centro la famiglia tenutosi a Perugia e che ha visto la presenza di Salvini, Meloni e Berlusconi. 

“Noi non vogliamo una società indebolita dalla legalizzazione delle droghe, dalla diffusione di strampalate teorie gender, dal suicidio assistito e dal mercimonio di donne e bambini causato dall’utero in affitto e dall’eterologa per tutti che programmano bambini orfani della madre o del padre. Per questo motivo è un dovere morale e civico sostenere chi ha deciso di firmare il nostro manifesto valoriale anche attraverso strategie politiche e concrete azioni nelle pubbliche amministrazioni” - ha concluso Massimo Gandolfini.

 Il manifesto è stato sottoscritto dalla candidata presidente Donatella Tesei alla presenza dei leader nazionali del centrodestra Salvini, Meloni e Berlusconi.