Già 2000 domande per il Reddito di cittadinanza tutto fila liscio

Nei vari centri di raccolta non riscontrati problemi per l’espletamento delle pratiche
Perugia

Nonostante i problemi paventati dalla Presidente della Regione per la raccolto delle domande del reddito di cittadinanza tutto fila liscio a Perugia come a Terni e nei diversi Centri di assistenza fiscale e alle Poste dell’Umbria.

Va detto che, oltre alle poste ed ai centri per l’impiego, hanno lavorato in modo adeguato anche i caaf dei sindacati che segnalano un buon afflusso tanto da quantificare in circa 2000 le richieste e gli appuntamenti presi per i prossimi giorni.

Solo a Perugia la Cgil ha preso 1000 domande per un servizio che è interamente gratuito ed è evidente dalle dichiarazioni dei dirigenti: "La nostra organizzazione sta funzionando bene commenta Corrado Corradetti, presidente della società fiscale della Cgil di Perugia perché abbiamo gestito i flussi importanti che si sono determinati subito dopo l'uscita del decreto, predisponendo dei canali per gli appuntamenti e provvedendo a formare in maniera specifica il nostro personale di frontoffice. Questo continua ci consente oggi di gestire in maniera ordinata la grande mole di domande da istruire, che presentano situazioni diverse e richiedono spesso un'assistenza coordinata anche con il nostro patronato". "Come avevamo previsto la grande corsa in questo momento non c'è commenta Filippo Ciavaglia, segretario generale della Cgil di Perugia questo però non ci esime dal continuare a preparare al meglio la nostra organizzazione, per affrontare le complicazioni che inevitabilmente si presenteranno nelle prossime settimane".