Rapina a mano armata in due farmacie, a Perugia e a Terni

Stessa dinamica del colpo portato a segno, bottino di circa 1.600 euro
Perugia

Un uomo con la mascherina a coprirgli metà faccia e il cappuccio del giubbotto, è entrato alle due del pomeriggio di ieri nella farmacia di via della Scuola a Ponte San Giovanni, si è diretto verso le casse. aveva una pistola in pugno, puntandola contro il dipendente gli ha intimato di consegnargli tutto i soldi contanti che c’erano nelle due casse. Il dipendente  non ha opposto resistenza al rapinatore che ha agito da solo e in maniera molto veloce.
In tutto circa 600 euro in contanti incassati nel corso della mattinata. In quel momento dell’interno del locale c’erano dei clienti.  Il malvivente, che ha parlato in italiano alla vittima e non aveva accenti stranieri, è poi fuggito verosimilmente a piedi per le vie della frazione perugina. E’ verosimile che nei pressi lo aspettasse un complice. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri della compagnia di Perugia diretti dal maggiore Pierluigi Satriano e quelli della stazione di Ponte San Giovanni del comandante, Mirko Fringuello. 

Stessa dinamica a Terni, dove sempre ieri,, verso mezzogiorno, un uomo è entrato in una farmacia di viale della Stazione, nel centro di Terni armato di pistola minacciando  i dipendenti, costringendoli a stendersi in terra. Nessuno di loro è rimasto ferito. Non erano presenti clienti. per poi impossessarsi dei soldi in cassa e quindi fuggire. Il bottino è di poco più di mille euro.
Sul posto è giunta la polizia. Le indagini sul fatto sono condotte dalla squadra Mobile della questura.