Assegnati undici nuovi agenti alla Questura di Perugia

Tra loro il figlio di Luca Benincasa, poliziotto caduto durante il servizio e medaglia d'oro al valor civile
Perugia

L'assegnazione di nuovi 11 agenti alla Questura di Perugia, disposta dal Dipartimento di Pubblica di Sicurezza, rappresenta un potenziamento degli organici attualmente esistenti e consentirà di intensificare ulteriormente i servizi di controllo del territorio e le altre attività istituzionali espletate dalla Polizia di Stato.

Particolare emozione ha suscitato l’arrivo, tra gli 11 agenti, del figlio della medaglia d’oro al valor civile Luca Benincasa, Assistente della Polizia di Stato caduto durante l’adempimento del dovere nel marzo dell’anno 2002, a cui, in data 13 ottobre 2012, è stata anche intitolata la sede della Sezione di Polizia Stradale di Perugia ubicata in via Ruggero D'Andreotto.

L’Assistente della Polizia di Stato Luca Benincasa perse la vita il giorno 22 marzo mentre si trovava sul raccordo Perugia – Bettole, quando venne raggiunto da alcuni colpi d’arma da fuoco esplosi da criminali in fuga dopo una rapina in banca. L’Assistente Benincasa era impegnato nel controllo del traffico sulla tangenziale perugina quando, alla vista di un taxi che percorreva la strada a velocità elevata, decideva unitamente al collega di fermare la vettura, ma quando i poliziotti affiancarono l’auto, da questa partirono circa dieci colpi d’arma da fuoco che colpirono gli agenti. Luca Benincasa morì sul colpo. Il suo collega, raggiunto da cinque pallottole, venne salvato in ospedale. Il guidatore del taxi, incalzato dalle indagini della Squadra Mobile di Perugia e Roma, si costituì pochi giorni dopo. I complici vennero arrestati nei giorni successivi. L’Assistente Luca Benincasa lasciò la moglie ed un figlio di appena due anni.