Procura chiusa per Covid, contagiato un pubblico ministero

Nel pomeriggio sono state effettuate le sanificazioni del caso
Perugia

Venerdì 9 ottobre, a mezzogiorno, è stata chiusa la Procura di Perugia. Una decisione legata al fatto che un pubblico ministero è risultato positivo al Coronavirus. Il magistrato ha lavorato negli uffici della sede in via Fiorenzo di Lorenzo e dunque nel pomeriggio sono state effettuate le sanificazioni del caso.
Oggi, sabato 10 ottobre, è prevista la riapertura.
Saranno effettuati i tamponi a tutti quelli che sono stati in contatto con la toga, dai colleghi agli indagati (o persone informate sui fatti) sentiti in eventuali interrogatori.
Nei giorni precedenti sono state effettuate verifiche sanitarie nella sezione fallimentare e sanificazione precauzionale al tribunale dei minori. 
Da ricordare a proposito che quattro giorni fa era stata disposta la chiusura della sede della procura di Terni, a palazzo Gazzoli, in seguito all'accertamento di un caso di positività al Covid-19 di un agente di polizia giudiziaria. Il provvedimento è stato disposto dal procuratore capo della Repubblica, Alberto Liguori, che ha stabilito anche il divieto di accesso all'Ufficio notificazioni e protesti (Unep).