Coronavirus: al via vaccinazione con terza dose nei presidi residenziali per anziani

Sono complessivamente 6.108 in Umbria gli ospiti e gli operatori delle Rsa
Perugia

Sono complessivamente 6.108 in Umbria gli ospiti e gli operatori dei presidi residenziali per anziani che, a partire da lunedì 11 ottobre, riceveranno la terza dose di vaccino anticovid: lo rende noto l’Assessorato regionale alla Salute, spiegando che la somministrazione del vaccino nelle residenze per anziani prenderà il via in tutti i distretti in maniera autonoma e con il contributo dei team della Difesa.
I Team mobili dell’Esercito saranno 3 e inizieranno con la vaccinazione nelle strutture dell’Alto Tevere, del Perugino e Folignate.
In contemporanea la Regione sta organizzando il piano per la somministrazione della terza dose di vaccino anticovid con l’antinfluenzale. A tal fine è previsto un incontro con i medici di medicina generale.
 Ad oggi in Umbria sono 5 i soggetti ricoverati in terapia intensiva, tutti over 50 e tutti senza vaccinazione anticovid.
Un dato questo, che evidenzia in modo chiaro l'importanza dell'immunizzazione per poter evitare gli effetti più gravi della malattia prodotta dal Covid.