Il Pd chiede le dimissioni di Nilo Arcudi

La consigliera Sarah Bistocchi invita il presidente del Consiglio a fare un passo indietro
Perugia

Il Partito democratico, per voce della consigliera comunale del Pd, Sarah Bistocchi, nel suo intervento in aula, torna a chiedere le dimissioni di Nilo Arcudi.
Facendo riferimento all'operazione contro la 'Ndrangheta, e soprattutto dei numerosi arresti legati a reati di mafia, in Umbria, e perfino a Perugia, l'esponente dell'opposizione ha affermato: «Dalle intercettazioni effettuate emerge anche il nome di Nilo Arcudi, Presidente del Consiglio Comunale, seconda carica istituzionale del Comune, che, ai sensi del Regolamento del Consiglio Comunale, rappresenta l’intero Consiglio Comunale e ne tutela la dignità del ruolo. Riteniamo che il Presidente Arcudi metterà maggiormente in sicurezza se stesso, l’intero Consiglio, e dunque la città tutta, se farà un passo indietro rispetto alla carica attualmente da lui ricoperta. Gli è già stato chiesto, una settimana fa, in occasione dello scorso Consiglio; gli è stato chiesto di farlo in modo spontaneo, responsabile, convinto; gli è stato chiesto prima che glielo chiedesse qualcun altro. Ma, non avendo avuto ancora risposta, noi siamo costretti, ai sensi dell’art. 21 comma 1 del Regolamento del Consiglio Comunale, a chiedere la revoca del Presidente del Consiglio Comunale Nilo Arcudi».