IL Ministro Giannini sotto indagine per spese pazze

Aperta indagine dalla Corte dei Conti all'Ateneo per stranieri di Perugia
Perugia

La Guardia di Finanza  ha acquisito ieri all'Universita per stranieri i documenti che riguardano l'indagine  partita dalla Corte dei conti In merito ale spese di gestione dell'Ateneo per stranieri e dell’ex Rettore Stefania Giannini, attuale Ministro dell’Istruzione. 
Alle 19 di ieri sera le Fiamme Gialle erano ancora all’ateneo per cercare documenti di servizio ed interrogare i protagonisti della vicenda. Durante le indagini  sarebbe emerso un viaggio con in capitolo di spesa una cifra ( apparentemente) ingiustificata effettuata nel periodo delle celebrazioni del centenario . 

Dall'indagine emerge una denuncia da parte del sostituto procuratore contabile  " Pasquale Principato" in merito ad una spesa di 16 mila euro per noleggiare un Falcon da Roma a Bruxelles in data 8 Novembre del 2011,il servizio venne richiesto per  trasportare l'allora rettrice Giannini e il comico Benigni. 
La Giannini ha confermato che il nolo dell"aereo si era reso necessario perché il comico era costretto a spostarsi in stampella a causa di una  gamba ingessata e diversamente non avrebbe potuto affrontare il viaggio istituzionale .
Da quando si apprende parrebbe che  pl'indagine sia partita a causa una scuola di cucina, un ristorante per docenti e studenti e un centro di attività ricreative,ovvero di progetti passati per la gestione di un locale da 78 mila euro più Iva l’anno, oltre al costo esoso delle bollette di luce, acqua e spazzatura. Dalle indagini  emerse parrebbe che stiano emergendo altri costi non giustificati per centinai di migliaia di euro, ma l'indagine è ancora in corso e non si possono commentare fatti o  dare giudizi approssimativi su tutta la vicenda.