Due pasticceri presi a sprangate da tre stranieri ubriachi

E’ quanto accaduto ieri alle prime luci dell’alba ai titolari di una pasticceria di Ponte San Giovanni
Perugia

Lavoratori di una pasticceria sono stati aggrediti da tre giovani stranieri, mentre stavano caricando il furgone con i dolci e salati destinati alla distribuzione nei bar della zona. I fatti risalgono a ieri mattina. Tutto è accaduto all’alba, nella zona industriale di Balanzano.
Gli operai sono stati presi a bastonate senza motivo alcuno. Gli aggressori si sono accaniti anche, con spranghe o manganelli, sul furgone. Un assalto spietato e violento che ha avuto come conseguenza diretta il fatto che le due vittime dell'aggressione sono finiti all'ospedale con fratture e contusioni: uno ne avrà per 30 giorni a causa della frattura di una spalla e l’altro è stato dimesso con una prognosi di 10 giorni per contusioni ed ecchimosi.
 “Erano ubriachissimi, se non fatti di qualche droga”, dicono dal locale. I tre non sarebbero clienti abituali, ma facce del tutto nuove. 
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Perugia, alla guida del capitano Tamara Nicolai, insieme ai militari della Stazione di Ponte San Giovanni del comandante, Mirko Fringuello. I carabinieri hanno sentito a lungo le vittime e i testimoni che potevano aver visto qualcosa. 

 

 

 

I due operai, rimasti feriti, sono finiti in ospedale per farsi medicare dopo essere stati picchiati. I medici li hanno sottoposti a tutti gli accertamenti del caso, ma le loro condizioni fortunatamente non appaiono gravi.

Sul luogo dell’aggressione sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Perugia, al comando del capitano Tamara Nicolai. I militari hanno eseguito una serie di rilievi e hanno ascoltato le due vittime. Al vaglio degli investigatori ci sarebbero anche i filmati delle telecamere della videosorveglianza della zona.