Piastra logistica dell’Alto Tevere, nessun bando di gara, la Regione assegna la pratica a Svilluppumbria e agli uffici

Nota del consigliere regionale del Partito democratico Michele Bettarelli
Perugia

“Dopo mesi e mesi di annunci, per la piastra logistica dell’Alto Tevere nessun bando di gara, ma la Regione assegna la pratica a Svilluppumbria e agli uffici. È di ieri la delibera di Giunta che attribuisce incarichi e mandati precisi per l’avvio della procedura di selezione ad evidenza pubblica finalizzata all’individuazione del soggetto gestore della piastra logistica: a Sviluppumbria il compito di redigere una perizia di stima per la determinazione del canone di concessione, al Servizio Demanio e al Servizio Provveditorato di avviare la procedura di selezione ad evidenza pubblica, al Servizio Provveditorato di predisporre avviso pubblico e relativo schema di contratto di concessione”: è quanto afferma il consigliere regionale del Partito democratico, Michele Bettarelli..

“Segnali sicuramente incoraggianti – dice Bettarelli - che fanno ben sperare per l’avvio alla piena operatività dell’area che potrà essere un’importante alleata delle aziende altotiberine e perno del rilancio economico di un territorio. Certo che dopo l’immediata apertura della piastra logistica riportata dalla stampa nel maggio 2020, in occasione della visita dell’assessore Melasecche a Città di Castello, l’annuncio della sua entrata in funzione ‘a breve’, ben otto mesi più tardi, nel gennaio 2021, assieme a quello della gara ‘indetta presumibilmente entro la metà di Febbraio’, oggi 1 Aprile 2021 ci saremmo aspettati almeno la pubblicazione di quell’avviso e l’avvio nei fatti della procedura di evidenza pubblica, mentre ci troviamo solamente a veder assegnate pratiche e incarichi a Sviluppumbria e agli uffici regionali”.

“Se l’iter per la completa attivazione della piastra logistica di Città di Castello sicuramente si è protratto troppo a lungo nel tempo anche in passato, ci auguriamo adesso – conclude - che con la delibera del 31 marzo la Giunta regionale vada oltre gli annunci che ci hanno accompagnato nell’ultimo anno e mezzo e proceda celermente all’attivazione della piastra logistica di Città di Castello”.