Esuberi e cassa integrazione straordinaria per i lavoratori della Perugina

Questo è quanto emerso dall'incontro che si è tenuto oggi a Roma
Perugia

364 esuberi da cancellate e cassa integrazione straordinaria per il lavoratori della Perugina.
È quanto emerso dall'incontro di oggi, giovedì 15 febbraio, che si è tenuto a Roma nella sede del ministero dello sviluppo economico e del lavoro, dedicato alla vertenza Perugina – Neslé. Al tavolo istituzionale hanno partecipato la vice ministro Teresa Bellanova, la presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini, il sindaco di Perugia Andrea Romizi ed i rappresentanti dell’azienda e dei sindacati.
Un incontro importante che, come dichiarato dai vertici della Regione Umbria ha avuto come obiettivo “garantire al massimo l’occupazione, il lavoro ed anche la protezione sociale dei lavoratori. Una protezione sociale che sarà possibile anche grazie ai recenti provvedimenti approvati dal Governo, relativi proprio alla cassa integrazione straordinaria per ristrutturazioni in grandi aziende, e la gestione della pensione anticipata”.
Secondo quanto emerso, il 22 febbraio Neslé sarà al Ministero del Lavoro per definire i termini della cassa integrazione.