Andrea Romizi rinvia l’ordinanza di chiusura di Sant’Erminio

È stata prorogata al 4 maggio, sono 50 gli ospiti risultati negativi ai tamponi da Coronavirus
Perugia

Rinviata l'ordinanza di chiusura di Sant 'Erminio firmata dal sindaco con efficacia immediata il 24 aprile.

La revoca immediata del provvedimento è slittata al 4 maggio a seguito di svariate polemiche venutesi a creare da parte di alcune associazioni cittadine delle opposizioni politiche.

Il centro di Sant'Erminio era stato allestito per accogliere i senza tetto (in tutto una cinquantina), durante l’emergenza Coronavirus. La revoca è dovuta alla presa di posizione della Usl  che ha evidenziato il rischio di contagi tra le persone ospitate. Tuttavia- è stato confermato dal sindaco-  sono stati effettuati, a tutti gli ospiti del centro, i Tamponi risultati negativi, e dunque fuori dal pericolo di contagio.

Il sindaco Andrea Romiz,i riferendosi alla motivazione di revoca dell'ordinanza ha spiegato “Per la chiusura del centro di Sant’Erminio si rendono necessari ulteriori giorni per motivi tecnici e logistici oltre che per meglio approntare un servizio alternativo di supporto e assistenza agli utenti, compatibile con le indicazioni sanitarie previste nella nota dell’Usl Umbria 1”

L'ordinanza del 24 Aprile riguardava anche la chiusura del Cva e la palestra del quartiere.