La Città della Domenica ha dato il via alla stagione estiva

Parco aperto in modalità naturalistica consente giornate all’aria aperta alla scoperta dei suoi animali
Perugia

La Città della Domenica ha ormai dato il via alla stagione estiva ed è aperta in modalità naturalistica. Con i suoi 40 ettari di superficie, offre la possibilità a cittadini e turisti di godere delle sue bellezze, una ricca vegetazione e tanti animali, liberi o in grandi recinti, da scoprire e incontrare passeggiando per il parco.

Mentre accoglie i visitatori in sicurezza, nell’attesa di poter riproporre la normale programmazione, Città della Domenica ha già riaperto l’attrazione inaugurata nel 2019 il Bosco parlante.

Sono stati tanti nei primi giorni di apertura i visitatori “soprattutto famiglie giovani – ha specificato Alessandro Guidi, direttore del parco – che tornano con i loro bambini ricordando quando loro da piccoli frequentavano il parco con i propri genitori. Non sono venute a trovarci solo famiglie però, ma anche ragazzi e tante persone che apprezzano la natura e gli animali”.

In questo weekend sarà anche inaugurato il punto griglia, per cui i turisti, oltre a consumare nei punti ristoro, avranno la possibilità di assaggiare le tradizionali grigliate umbre e la famosa bruschetta di Città della domenica il cui ricordo e sapore si tramandano da generazioni.

In attesa delle programmazioni degli spettacoli, inoltre, fino a domenica 21 giugno, la visita al Rettilario è gratuita con il biglietto di ingresso e per chi è già in possesso dell’abbonamento. A questo proposito, anche per quest’anno è valida la formula per cui il biglietto acquistato per il primo ingresso diventa abbonamento e dà la possibilità di entrare al parco per tutta la stagione fino a novembre.

“Sono applicate tutte le norme per la tutela delle persone – ha concluso Alessandro Guidi –, il parco d'altronde per le sue dimensioni ha una naturale predisposizione per il rispetto delle distanze di sicurezza. Inoltre, i biglietti vengono fatti direttamente dalla propria auto e tutti i percorsi, dall’ingresso all’uscita, sono all’aperto”.