Edilizia scolastica, Agabiti: "da Regione Umbria circa 11 milioni per messa in sicurezza scuole comunali”

“La messa in sicurezza degli edifici scolastici rappresenta una priorità nell’attività di programmazione dell’esecutivo regionale"
Perugia

“Ammontano a 10 milioni e 799 mila euro le risorse che abbiamo assegnato ai Comuni umbri per la messa in sicurezza e la prevenzione sismica degli edifici scolatici, con l’obiettivo di gestire al meglio ed ottimizzare le risorse Bei attribuite alla Regione Umbria nell’ambito del Piano di interventi di edilizia scolastica”: lo ha annunciato l’assessore regionale all’istruzione Paola Agabiti.

“La messa in sicurezza degli edifici scolastici rappresenta una priorità nell’attività di programmazione dell’esecutivo regionale – ha detto Agabiti -. Intendiamo arrivare ad un completo e pronto utilizzo delle risorse a disposizione, attraverso una accelerazione delle procedure e l’attivazione degli interventi nel minor tempo possibile. Si tratta di finanziamenti consistenti che consentiranno di intervenire in modo strutturale sugli edifici per rendere le nostre scuole più sicure e che vanno ad aggiungersi al Piano di interventi già avviato nel 2020”.

Gli interventi interessano edifici scolastici ubicati nei comuni di Gubbio (1.036.043 euro Scuola secondaria di I grado Ottaviano Nelli, 700.000 Scuola dell’Infanzia Padule), Castel Viscardo (Scuola per l’Infanzia 435.907 euro), Campello sul Clitunno (Palestra a servizio della Scuola Primaria  e Secondaria di I grado 350.000 euro), Terni (Scuola primaria Le Grazie 4.170.000 euro), Umbertide (Scuola primaria di Niccone 400.000 euro), Narni (Infanzia La Quercia 300.000 euro), Perugia (Scuola dell’Infanzia Calvino e Scuola primaria G. Cena 2.337.105 euro), Castiglione del Lago (Scuola dell’Infanzia San Fatucchio 1.070.000 euro).