Operazione pulizia negli appartamenti di via del Macello

Controllate 68 persone, sette delle quali allontanate da Perugia
Perugia

Agenti della Polizia di Stato della Questura di Perugia hanno effettuato controlli sugli appartamenti della struttura di via del Macello oggetto di proteste e di segnalazioni da parte dei cittadini, a causa di presenze non gradite e per quella che viene indicata come una alta pericolosità dell'area. L'operazione della Polizia ha visto il controllo e la identificazione di 68 persone per sette delle quali è stata emessa l'ordinanza di allontanamento dalla città di Perugia. Si tratta - fa sapere la Questura - stranieri originari del Sudamerica, Africa e Albania. In particolare un 32enne peruviano che esercitava l’attività di prostituzione in casa, è stato rimpatriato con un volo da Roma Fiumicino. Stessa sorte è toccata a un pusher albanese che era stato arrestato a Marzo con la cocaina.

Due nigeriane sono state accompagnate in un Cie: una di loro ha tentato di sfuggire ai controlli della polizia prima nascondendosi dietro una porta e poi dichiarando false generalità durante l’identificazione. Sono stati inoltre allontanati anche un peruviano, un tunisino e un moldavo.