Oncotaxi di Avanti tutta Onlus, tre anni a fianco delle persone

Nel 2020 effettuati già 284 trasporti
Argomenti correlati
Perugia

Ha compiuto 3 anni il servizio dell’Oncotaxi di ‘Avanti tutta Onlus’.

L’attività, che consiste nel trasporto presso il day hospital dell’Oncologia dell’ospedale di Perugia di pazienti impossibilitati a raggiungere con mezzi propri la struttura ospedaliera, si è consolidata negli anni, arrivando a coprire tutto il territorio della Usl Umbria 1 attraverso il servizio di operatori specializzati e adeguatamente formati.

Un servizio che nei tre anni di attività è stato accanto ai malati e che, da gennaio a settembre 2020, quindi compresi i mesi di lockdown e di difficoltà legati al Covid, è arrivato a fare 284 trasporti, per una media dunque di più di 30 trasporti al mese.

Il servizio è gratuito ed è effettuato da operatori specializzati, è possibile prenotare la corsa telefonicamente, dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 18 e il venerdì, dalle 9 alle 14. I trasporti vengono effettuati anche il venerdì e il sabato.

I Comuni della Usl Umbria 1, dove questo servizio viene effettuato, sono:

  • Assisi
  • Bastia Umbra
  • Bettona
  • Cannara
  • Castiglione del Lago
  • Citerna
  • Città della Pieve
  • Città di Castello
  • Collazzone
  • Corciano
  • Costacciaro
  • Deruta
  • Fossato di Vico
  • Fratta Todina
  • Gualdo Tadino
  • Gubbio
  • Lisciano Niccone
  • Magione
  • Marsciano
  • Massa Martana
  • Monte Castello di Vibio
  • Monte Santa Maria Tiberina
  • Montone
  • Paciano
  • Panicale
  • Passignano sul Trasimeno
  • Perugia
  • Piegaro
  • Pietralunga
  • San Giustino
  • San Venanzo
  • Scheggia e Pascelupo
  • Sigillo
  • Todi
  • Torgiano
  • Tuoro sul Trasimeno
  • Umbertide
  • Valfabbrica

“Un importantissimo servizio – spiega Federico Cenci, dell’Associazione Avanti tutta Onlus – che vuole aiutare le famiglie dei malati oncologici a sostenere un impegno importante e non facile da sostenere, da parte di tutti. Avanti tutta Onlus è al fianco dei malati, delle famiglie e continua ad operare per fare del bene, pur in un momento di così grande difficoltà”.