Umbria, buone notizie dal fronte del lavoro

Crescono gli occupati in linea con tutto il Paese
Perugia

Unioncamere e ANPAL hanno pubblicato il Bollettino Excelsior Informa con le previsioni occupazionali da luglio 2019 a settembre.

Crescono nel mese di luglio 2019 le previsioni occupazionali delle imprese della provincia di Perugia. Sono 3.630 i contratti di lavoro di nuova attivazione, 240 in più rispetto a un anno fa, +7%. Nel trimestre estivo, da luglio a settembre 2019, le entrate al lavoro saranno 9.880, 520 più sullo stesso trimestre dell'anno scorso, +5,5%.

Si consolida la tendenza all'aumento dei contratti stabili a tempo indeterminato o di apprendistato, che nel precedente mese di giugno 2019 erano passati dal 22 al 38% del totale delle previsioni mese. A luglio 2019 i contratti a tempo indeterminato o di apprendistato si confermano in salita al 33% del totale mese, 7 punti percentuali in più su luglio 2018.

"E' questa l'indicazione più rilevante - ha sottolineato Giorgio Mencaroni, presidente della Camera di commercio di Perugia - che ci arriva dal Bollettino Excelsior-luglio 2019. Il sistema delle imprese della provincia di Perugia sta offrendo lavoro più stabile".

A livello nazionale a luglio i contratti da attivare saranno 427,7mila con una crescita rispetto allo stesso mese del 2018 di oltre 10mila entrate. Entro settembre i contratti previsti supereranno quota 1,13 milioni, ossia 50,5 mila in più del terzo trimestre del 2018 (+4,8%).

In ripresa appare il settore industriale (+7,7% in chiave tendenziale e +3,6% in quella congiunturale) con circa 116mila contratti da attivare a fronte dei 107,6mila di luglio dello scorso anno, e in particolare del comparto alimentare che si rafforza sia rispetto a luglio dello scorso anno e, soprattutto, rispetto al mese di giugno.