Sindacati chiedono incontro all'assessore Fioroni su futuro navigator umbri

Nidil Cgil, Felsa Cisl, Uiltemp: “Garanzie per il riconoscimento delle competenze acquisite”
Perugia

In merito al futuro dei 29 navigator impiegati in Umbria, le organizzazioni sindacali Nidil Cgil, Felsa Cisl e Uiltemp hanno avanzato una richiesta di incontro all’assessore regionale Michele Fioroni.

“Chiediamo garanzie per il riconoscimento delle competenze acquisite dai navigator, in vista della definizione del percorso concorsuale pubblico per il rafforzamento dei Centri per l’impiego – esordiscono i segretari Vanda Scarpelli (Nidil Cgil), Rocco Ricciarelli (Felsa Cisl) e Roberta Giovannini (Uiltemp) –. Evidenziamo ancora una volta, sia all’assessore che ai dirigenti, come questi lavoratori siano già vincitori di concorso anche se con un’agenzia privata che però opera in regime di quasi monopolio con il pubblico. Chiediamo che per questi lavoratori si definisca una valutazione del percorso in ragione dell’esperienza maturata. Questione peraltro già comunicata all’assessore Fioroni e su cui si era definita una convergenza di intenti. A tal fine si chiede pertanto un incontro urgente per definire nel percorso concorsuale le articolazioni utili al riconoscimento del lavoro svolto dai navigator e dell’acquisita professionalità”.

“Non vorremmo – concludono i sindacati – che questa Regione stesse sbattendo la porta in faccia a chi ha alacremente portato avanti le politiche attive e il reddito di cittadinanza durante il periodo della pandemia”.