Il Comune di Perugia costretto a sborsare 75 mila euro in più per spedire le multe

Complice l’aumento dei prezzi delle raccomandate
Perugia

Il servizio esternalizzato di notifica delle multe del Comune costa 75.000 mila euro in più solo di spese postali. 
Come riporta oggi , complice l’aumento dei prezzi delle raccomandate, Palazzo dei Priori ha dovuto ritoccare verso l’alto l’impegno per le notifiche appannaggio della della Maggioli spa di Santarcangelo di Romagna, che gestisce il servizio in forza della storica convenzione, rinnovata l’ultima volta nel 2019 per tre anni e prorogata fino al giugno 2022. In una determina di fine ottobre della polizia locale “per fare fronte al rimborso delle spese postali sostenute si rende necessario provvedere ad un ulteriore impegno di spesa della somma di 75.000 euro stanziata in un apposito capitolo del bilancio 2021.

Ma non è l’unico aumento per la gestione delle multe per le infrazioni del codice della strada. 
Palazzo dei Priori ha dovuto stanziare sempre alla Maggioli alti 9.500 euro per l’incremento delle sanzioni stesse.
“Nell’anno in corso - è scritto in un’altra determina del 9 novembre - si è avuto un sensibile aumento delle notifiche di sanzioni rilevate mediante telelaser e autovelox (a seguito del noleggio di un secondo strumento) non immediatamente contestabili e pertanto soggette a notifica successiva con conseguente aumento anche delle spese di lavorazione dalla emissione delle cartoline postali”. Tradotto: altri soldi alla ditta esterna.