Morti sospette per overdose: la Procura di Perugia apre un' indagine

Dopo i casi della 18enne di Terni e della 37enne di Città di Castello
Argomenti correlati
Perugia

La morte di una 37enne di Città di Castello e quella della 18enne di Terni hanno indotto la Procura di Perugia ad aprire un fascicolo per scoprire chi ha fornito le dosi letali alle due donne.

I magistati vogliono sapere chi sono gli spacciatori che stanno diffondendo la morte tramite sostanze stupefacenti.

Nel primo caso la donna dell’Alto Tevere era già nota alle autorità per la sua dipendenza all’eroina e diversi buchi nella pelle testimoniano la sua assiduità nell’uso di droghe.

Gli inquirenti, tramite il cellulare della vittima e le testimonianze dei conoscenti cercano di risalire al pusher della morte.