Termocoperta killer, le esalazioni uccidono un anziano

La disgrazia è avvenuta a Santa Maria Rossa, corpo scoperto dal nipote
Perugia

Termocoperta killer per un pensionato di 73 anni, Enzo Piselli, residente a Santa Maria Rossa, nei pressi di San Martino in Campo. Il cattivo funzionamento dell'apparecchio ha sprigionato esalazioni tossiche che sono costate la vita all’anziano.

Ad accorgersene è stato il nipote che non sentiva più notizie del nonno da tempo e quando si è recato sul luogo i vicini hanno detto di sentire puzza di bruciato provenire dalla sua abitazione.

Così ha deciso di sfondare la porta dell’abitazione ed ha constatato che era invasa dal fumo ed in un angolo si trovava il corpo dell’anziano ormai privo di vita.

I vigili del fuoco hanno subito individuato la causa dell’incendio, provocato dal difettoso funzionamento di una termocoperta, che ha sprigionato monossido di carbonio che ha stordito ed ucciso il pensionato che non ha avuto via di scampo.

Anche i carabinieri giunti sul posto sono arrivati alle stesse conclusioni e il medico legale effettuerà quanto prima l'autopsia sul cadavere di Piselli. Il pubblico ministero della procura di Perugia, Gennaro Iannarone farà svolgere tutti gli accertamenti per chiarire le esatte cause e i tempi della morte.