Nasce in Umbria l’associazione “Pedala il Futuro”

I promotori sono: Lorena Pesaresi, Gianluigi Rosi, Luca Ferrucci e Viviana Lorenzo
Argomenti correlati
Perugia

Giovedì 2 luglio alle ore 18 (disponibile da venerdì 3 luglio alle 12 sulla pagina Facebook di AboutUmbria), secondo appuntamento con “Otium et negotium” a cura di Marco Pareti, una rubrica di approfondimento promossa da “AboutUmbria” e nata per affrontare un tema cruciale e di grande attualità: la mobilità dolce.
Fra gli ospiti il sindaco di Perugia Andrea Romizi, a testimonianza di come l’argomento sia di grande importanza anche per il capoluogo umbro.
  In una città come Perugia con un rapporto auto/abitanti più alto di Italia - ben 72,7 auto ogni 100 abitanti (dati Osservatorio Euromobility 2018) - e in una regione, l’Umbria, dove già prima dell’emergenza Covid-19 e il conseguente crollo nell’uso della mobilità pubblica solo 7.000 lavoratori al giorno, appena il 2,2% della popolazione, facevano uso dei mezzi pubblici per raggiungere il luogo di lavoro (dati Istat 2019), la neonata associazione sportiva e culturale “Pedala il Futuro”, promossa da Lorena Pesaresi, Gianluigi Rosi, Luca Ferrucci e Viviana Lorenzo, intende rilanciare culturalmente (come altre già attive sul territorio perugino tra cui Fiab Perugia Pedala), l’uso della bicicletta e della mobilità alternativa e dolce (pedonale e ciclabile in primis), sia per gli spostamenti casa-lavoro-scuola, sia come occasione per esaltare salute, socialità e rigenerazione urbana orientata alla sostenibilità ambientale.
Per farlo, l’associazione “Pedala il Futuro” lancia una serie di dibattiti web e un evento pubblico che si svolgerà entro l’estate con il coinvolgimento di altre associazioni che operano nel territorio. In queste occasioni l'intento è quello di invitare a discutere pubblicamente tutti i soggetti interessati al fine di creare possibili sinergie e progetti in favore di una mobilità dolce a Perugia.
Durante il primo confronto web “La mobilità dolce al tempo del coronavirus” svoltosi l’8 maggio scorso durante la fase di lockdown, si è discusso con Lorena Pesaresi, ecologista, già assessore all'ambiente e alle politiche energetiche del Comune di Perugia e membro dell'associazione Europa Comunica, e il dott. Gianluigi Rosi, medico e appassionato di salute e benessere, del progetto Bike sharing di Perugia, che i due idearono assieme nel 2012 e che oggi purtroppo langue nell’abbandono.
 Si è parlato con l'architetto Viviana Lorenzo, esperta di progettazione urbana e processi partecipativi e docente presso The Umbra Institute, di esempi nazionali e internazionali di tactical urbanism orientati alla mobilità dolce, e con il prof. Luca Ferrucci, economista e professore ordinario di Economia presso l'Università degli Studi di Perugia, dell’economia del turismo in bicicletta e delle sue potenzialità.
Giovedì 2 luglio alle ore 18 - ma disponibile da venerdì 3 luglio alle ore 12 nella pagina Facebook di AboutUmbria - il sindaco di Perugia Andrea Romizi assieme a Francesco Consalvi, operatore del settore e del bike tourism, a Ruggero Campi, presidente Aci di Perugia, dibatterà e approfondirà nuove idee per la Perugia di oggi e di domani.