Michela è morta per cause naturali

L'autopsia ha fornito agli inquirenti le cause del decesso della 22enne perugina
Canali:
Argomenti correlati
Perugia

La morte di Michela, deceduta a soli 22 anni nella sua abitazione di Elce, sarebbe dovuta a cause naturali. Lo ha confermato l'autopsia disposta sul corpo della giovane perugina, scomparsa improvvisamente lo scorso 31 dicembre, sono tuttavia ancora in corso gli accertamenti.

Secondo l'esame autoptico, eseguito martedì 5 gennaio dal medico legale Laura Panata, la morte di Michela, che da giorni lamentava dolori muscolari, non sarebbe stata violenta, ma probabilmente dovuta all'aggravarsi dei sintomi.

Michela non si sentiva bene da alcuni giorni ed era sotto terapia cortisonica, prescritta dal medico di famiglia. E'  stata trovata senza vita, nella tarda mattinata di San Silvestro, nel letto dei propri genitori che, ancora sotto shock, hanno fornito tutte le informazioni utili ai Carabinieri e all'autorità giudiziaria.

I tamponi per rilevare l'eventuale positività della giovane al Covid-19 hanno dato esito negativo.