Perugia, 18enne colta da malore per abuso di sostanze alcoliche

Sospesa la licenza a noto bar del centro storico. Resterà chiuso per 10 giorni
Argomenti correlati
Perugia

Rigoroso provvedimento del Questore di Perugia dr. Antonio Sbordone il quale, in applicazione dell’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, ha disposto la chiusura, per un periodo di 10 giorni, di un bar sito in centro storico.

Il provvedimento del Questore è stato notificato da personale della Divisione Polizia Amministrativa Sociale della Questura di Perugia.

Una decisione che nasce da approfonditi accertamenti emersi dal soccorso a carico di una ragazza minore di anni 18 colta da malore a causa di un abuso di bevande alcoliche, in modo particolare dei cosiddetti “shottini”. Il noto bar, proprio a seguito degli accertamenti condotti, è risultato luogo di ritrovo abituale di molti avventori gravati da pregiudizi di Polizia.

Il provvedimento è motivato anche da ragioni di tutela dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, con la finalità di prevenire episodi connessi all’abuso di sostanze alcoliche, come in occasione della ragazzina colta da malore.

Accertata l’assoluta mancanza del rispetto della normativa vigente da parte del gestore del bar, relativa all’accertamento dell’età dei propri clienti prima della mescita dei superalcolici, il Questore ha pertanto disposto, con specifico provvedimento notificato al responsabile dell’esercizio commerciale, l’immediata sospensione e chiusura del locale per 10 giorni.