Mercato Coperto, a fine agosto il secondo stralcio funzionale

Per un importo di 5 milioni e 750 mila dei lavori di riqualificazione
Perugia

Si è svolto in questo giorni un sopralluogo tecnico dell’Assessore all’Urbanistica del Comune di Perugia, Margherita Scoccia, al mercato coperto in piazza Matteotti. Il mercato  realizzato tra il 1930 e 1932, con un progetto dell’allora Ingegnere capo del Comune di Perugia Giuseppe Grossi, aveva l’obiettivo di liberare la medievale Piazza del Sopramuro (oggi Piazza Matteotti) dalla funzione mercatale.

Con l’apertura del lucernario centrale di 500 metri quadrati a cui ha assistito l’assessore Scoccia e il Direttore dei lavori, Ing. Marco Eugeni, si conclude la fase dei lavori più onerosa e difficile:  si procede, finalmente, agli atti finali di un grande progetto di cambiamento della città.

Si chiuderà a fine agosto il secondo stralcio funzionale, per un importo di 5 milioni e 750 mila, dei lavori di riqualificazione del mercato coperto, che diventerà moderno hub agroalimentare con nuove funzioni e spazi contemporanei, validi per la città e per i turisti che torneranno a visitare la città e la regione. In settimana c'è stato un sopralluogo dell'assessore all'Urbanistica Margherita Scoccia per toccare con mano l'avanzamento dei lavori che, seguendo la tabella di marcia, potrebbero consentire fra non molto il ritorno degli operatori dislocati in piazza del Circo.

I tre stralci funzionali sono stati finanziati dalla Regione con 4.850.000 euro e dalla Fondazione della Cassa di Risparmio di Perugia con 1.300.000 euro.