Per le professioni sanitarie sono 849 i posti disponibili nelle università umbre

A settembre il test di ammissione
Perugia

Aumentano i posti disponibili per le lauree delle 22 professioni sanitarie. L'università, infatti, consapevole della necessità acuite dalla pandemia ha aumentato per il prossimo anno accademico il potenziale formativo.
Nelle università umbre saranno 525 i posti disponibili per le professioni sanitarie secondo quanto previsto dal decreto provvisorio del ministero dell'Università con cui è stata fissata anche la nuova data per i test d'ammissione che dal 7 settembre è stata spostata al 14 settembre. A questi 525 posti se ne devono aggiungere altri 301 riservati alla facoltà di Medicina e chirurgia e 23 per quella di Odontoiatria. In totale 849 posti per l'anno accademico 20212022.

Il decreto riporta anche la ripartizione.
Per infermieristica 190 posti sono riservati alla sede di Perugia, 90 a quella di Foligno e altrettanti a Terni. Trenta i posti disponibili per ostetricia a Perugia, 35 per fisioterapia ma nella sede di Foligno. La facoltà di logopedia vede venti posti accessibili all'università di Perugia, per tecniche di laboratorio biomedico i posti disponibili, sempre a Perugia, sono venti. Radiologia medica vede venti posti riservati a Perugia, tecniche di prevenzione nei luoghi di lavoro venticinque, sempre a Perugia.  

Con i decreti del 25 giugno, invece, il ministero dell'Università ha stabilito l'offerta formativa per il prossimo anno scolastico 20212022 sui corsi magistrale a ciclo unico di Medicina e chirurgia (301 posti) e Odontoiatria (23 posti).
Il 3 settembre l'annuale appuntamento con il test di ingresso, prova di selezione che è necessario superare per iscriversi.