Maltempo: danni ingenti e famiglie bloccate

La Protezione Civile conferma che sono state bloccate le utenze elettriche di oltre 3mila famiglie
Canali:
Perugia

Il maltempo che ha colpito l'intero paese durerà per tutta la settimana. Nei giorni scorsi, sono stati numerosi gli .

Durante questi giorni di vento e pioggia battente, sono state tantissime le chiamate di pronto intervento per ristabilire la corrente elettrica. Secondo i dati in possesso della Protezione civile, oltre 3000 utenze elettriche nella giornata di lunedì 28 dicembre sono state messe fuori uso dal maltempo che si è abbattuto su gran parte dell’Umbria.

Come ha dichiarato l'assessore regionale con delega alla Protezione Civile, Enrico Melasecche: "Il maltempo è imperversato su gran parte dell’Umbria e in vari comuni è venuta a mancare l’energia elettrica da Gubbio a Ferentillo a Bevagna. Alcune abitazioni  sono state dotate di generatori elettrici quando non è stato possibile il ripristino in nottata dell’erogazione ordinaria. Gli interventi stanno tuttora proseguendo per riportare alla normalità la situazione. Voglio ringraziare l’Enel ed in particolare l’Ufficio relazioni istituzionali che si è posto a disposizione per fare da tramite con le squadre che intervenivano sui vari territori, aumentate per l’occasione di quattro unità, per cercare di ridurre al minimo indispensabile i tempi di attesa che, in alcune frazioni, si sono protratti anche di varie ore”.

I maggiori disagi si sono verificati a Todi, Assisi e Spoleto, dove sono caduti numerosi alberi, sradicati dalle potenti raffiche di vento, che hanno scoperchiato anche alcuni tetti.

Oggi e domani, l'ultimo dell'anno, il meteo sarà variabile, con piogge e diversi rovesci sparsi in tutta la regione. Arriva la neve anche a bassa quota, intorno ai 900 metri.