Liceo Galileo Galilei, tutto torna alla normalità ?

La dirigente " il commissario ha approvato il programma" i rappresentanti di classe chiedono di visionare il bilancio ed il verbale di approvazione .
Perugia

Il nostro quotidiano si è interessato delle esigenze degli studenti del Galileo Galilei riportando puntualmente le loro rimostranze e quelle della dirigente scolastica, con l'intenzione di contribuire a trovare una logica soluzione ai problemi del noto istituto che sono essenzialmente di carattere amministrativo e rivolti a migliorare la qualità della formazione degli studenti ( questo è anche  il nostro giudizio finale).
Da una nota apparsa sul sito web del Liceo Galileo Galilei sembra che all'interno del sistema della gestione sia tornato tutto a posto e questo si concretizza con la dichiarazione della dirigente Nivella Falschi che ha commentato che il commissario straordinario Sandro Botticelli ha approvato il piano annuale .
Nella sua missiva pubblica la dirigente scrive " Cari Studenti, Genitori, Docenti, Personale Amministrativo e Ausiliario,ieri 9 marzo 2017 il Commissario Ad Acta, in sostituzione del Consiglio di Istituto, ha approvato il programma preventivo da me proposto avendone ritenuto la correttezza sotto il profilo contabile e della gestione delle risorse.La Scuola, pertanto, riprende la sua ordinaria attività.
In questi giorni di infuocate polemiche sul mio operato e sulla mia persona ho ritenuto opportuno non esprimere alcuna opinione, o giudizio, per non interferire con le vostre proteste per il diritto allo studio. Proteste che condivido e che avrebbero potuto essere strumentalizzate.
Lunedì scorso ho effettuato le dovute segnalazioni presso la Magistratura Contabile a tutela del patrimonio della Scuola nell’interesse di tutti gli studenti che, mi sia consentito di dire con estrema franchezza, hanno dimostrato intelligenza, autonomia di pensiero, senso di responsabilità e compostezza, mantenendo alto il nome dell’Istituzione Scolastica.
Da un esame dei bilanci degli anni 2013, 2014 e 2015, è emerso, infatti, che la precedente gestione ha operato con un disavanzo sistematico che ha eroso progressivamente, fino ad esaurirlo, il risparmio della scuola. In altri termini sono stati destinati all’offerta formativa risorse maggiori delle entrate e nel 2015 non è stata data la dovuta copertura finanziaria ad un rilevante debito nei confronti del MIUR; debito che dal 2016 grava sulle ben più modeste risorse attuali e che mi adopererò per estinguere con il minor costo possibile.
Ritengo comunque di aver realizzato un sostanziale risanamento che, unito ad una prudente gestione delle risorse, consentirà di conseguire un ottimo livello di attività formative.
Da parte mia rimane ferma la disponibilità a recepire le esigenze di tutti i 1.500 studenti e di tutti i genitori nelle scelte delle priorità "
In risposta alle dirigente il consiglio di Istituto che non si aspettava un simile sviluppo, attraverso il suo presidente, Michele Ricciardi, ha chiesto la necessaria documentazione da visionare inclusi tutti i documenti concernenti l'approvazione di bilancio ed il relativo verbale per capire se "il dirigente ha tenuto in considerazione le anomalie segnalate prima dagli studenti, poi dai genitori e poi dagli stessi operatori scolastici in merito ai budget investiti dai genitori per la formazione e invece utilizzati dalla dirigente per sanare altre spese".
Secondo la dirigente regionale Sabrina Boarelli , il commissario " è intervenuto esclusivamente sugli aspetti amministrativi e contabili . L'ufficio scolastico ha concluso la sua fase ed ora tutto è agli atti della scuola che rientra nella corrente operatività".
Alla fine dei giochi....... sembra che i problemi -in apparenza - siano stati risolti ma sorge il dubbio se gli studenti ed i genitori rimangono pienamente soddisfatti e convinti dalle dichiarazioni della dirigente.