Dal 1 giugno attivo in Umbria dello Sportello Telematico Inps

Consente di ottenere informazioni da remoto, senza doversi recare fisicamente allo sportello
Perugia

Dal 1° giugno in tutte le Sedi e Agenzie Inps dell’Umbria i cittadini potranno usufruire del nuovo servizio di Sportello Telematico, che consente di ottenere informazioni da remoto, senza doversi recare fisicamente allo sportello.

La prenotazione dello “Sportello Multiservizi”, che eroga informazioni di base sulla normativa e sullo stato delle pratiche, può essere effettuata in uno dei seguenti modi:

> Trova la sede

App INPS Mobile > Sportelli di Sede

Contact Centar Multicanale 803.164 da telefono fisso 06.164.164 da mobile

All’atto della prenotazione, l’utente – che dovrà prima essersi autenticato tramite SPID, PIN Inps o CIE Carta d’identità Elettronica - dovrà scegliere la modalità di erogazione “Web Meeting”, che si aggiunge alle modalità già presenti di “ricontatto telefonico” e “accesso in sede”.

A conferma della prenotazione, il cittadino riceverà una notifica nell’area riservata MyInps del portale , contenente il link per accedere alla videochiamata un SMS con un codice numerico di verifica.

Il giorno della prenotazione, mezz’ora prima, l’utente riceverà sul telefonino un altro SMS come promemoria. Il collegamento potrà avvenire a partire da 10 minuti prima dell’orario scelto, basterà cliccare sul link ricevuto ed inserire il codice numerico di verifica. Si avrà così accesso ad una “stanza virtuale” dove, all’orario prenotato, ci sarà un funzionario Inps al quale rivolgere le proprie domande. Prima di fornire le informazioni, il funzionario accerterà ulteriormente l’identità della persona collegata, chiedendole di esibire un documento di identità.

L’interazione avverrà con il supporto dell’applicativo Microsoft Teams, che l’utente dovrà dunque aver scaricato sul proprio dispositivo.

Con lo Sportello Telematico l’Inps viene incontro alle esigenze dell’utenza in un momento in cui per motivi sanitari è prudente continuare a mantenere il distanziamento sociale. La modalità telematica, inoltre, consente ai cittadini di evitare spostamenti, con risparmio di tempo e denaro. È particolarmente utile in una regione dalle caratteristiche geografiche come l’Umbria, soprattutto per i cittadini residenti nei borghi più lontani dalle sedi e agenzie Inps.


PROTOCOLLO DI INTESA CON GLI ORDINI DEGLI INTERMEDIARI PROFESSIONALI

Il 25 maggio, da remoto su piattaforma Teams, il direttore regionale Inps dell’Umbria Fabio Vitale ha sottoscritto un importante protocollo di intesa con gli Ordini dei Consulenti del Lavoro e dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Perugia e Terni, rappresentati da Paolo Biscarini, Massimo Caprasecca, Carmelo Campagna e Andrea Nasini.

Il Protocollo consolida il positivo rapporto di collaborazione già instaurato tra le parti, con l’obiettivo comune di individuare soluzioni finalizzate al miglioramento continuo del livello dei servizi forniti all’utenza e al raggiungimento di sempre più elevati livelli di efficienza, efficacia, economicità, semplificazione, trasparenza e buon andamento dell’attività amministrativa. Si vuole inoltre prestare costante ed attenta vigilanza per debellare i fenomeni di abusivismo professionale e facilitare il rispetto della legalità e della lotta all'evasione e all’elusione contributiva.

Le parti hanno concordato l’istituzione di un Tavolo permanente di confronto, supportato da incontri periodici, per migliorare i flussi comunicativi e lavorativi fra Inps e professionisti e monitorare le problematiche emergenti. Il Tavolo opererà anche per il contenimento del contenzioso giudiziario in materia contributiva, attraverso la consultazione preventiva di quei casi che potrebbero formare oggetto di contenzioso seriale, ricorrendo dove possibile allo strumento dell'autotutela.

Un’importante novità è rappresentata dal fatto che gli incontri e la condivisione dei dati presenti nei rispettivi programmi avverranno da remoto, in modalità web-meeting con l’utilizzo dell’applicativo Teams.

La sottoscrizione del Protocollo rappresenta un importante passo nella direzione indicata da Fabio Vitale all’atto del suo insediamento in Umbria come direttore regionale, ovvero un’intensificazione dei rapporti tra Istituto e Stakeholders, con l’obiettivo di rafforzare la rete istituzionale e dare un contributo fattivo e propositivo allo sviluppo economico e sociale del territorio.