Da tre anni perseguita un’influencer, arrestato stalker di 27 anni

La donna si è rivolta alla polizia in preda al panico: il 27enne è stato arrestato per atti persecutori La donna si è rivolta alla polizia in preda al panico: il 27enne è stato arrestato per atti persecutori
Perugia

Ha perseguitato per tre anni una giovane donna di professione influencer, fin quando la vittima è stata costretta a lasciare il suo lavoro, per paura di essere “rintracciata“ e, per non restare sola, è stata costretta a tornare a vivere con i genitori. Un inferno al quale, però, la polizia ha messo la parola fine.
Per questo è stato arrestato con l’accusa di atti persecutori e giudicato per direttissima.
Destinatario del provvedimento un 27enne già noto alle forze dell’ordine e già punito con un ammonimento da parte del questore di Perugia, che 3 anni fa ha conosciuto la vittima in un bar dove la donna lavorava. Il 27enne aveva subito contattato la donna sui social network e dopo qualche messaggio senza risposta aveva iniziato a inviare rose e peluche.
La ragazza aveva bloccato il contatto sui vari social, ma lui aveva creato oltre 100 profili fasulli con i quali ha continuato ad inviare richieste e messaggi sui social della vittima. Dalle molestie virtuali, inoltre, era passato a quelle reali, appostandosi sotto casa della ragazza. Per questo comportamento, dopo la denuncia della vittima, era stato raggiunto dall’ammonimento del questore con il quale lo si avvertiva di cessare da tali comportamenti.

Il 27enne per tutta risposta ha iniziato a pedinare la giovane e inviarle delle foto scattate di nascosto mentre questa svolgeva le proprie attività quotidiane. I messaggi, inoltre, assumevano un tono minatorio.

La ragazza, quindi, si è rivolta di nuovo alla Polizia per sporgere una nuova querela. Da qui è scattato un servizio di monitoraggio nei luoghi frequentati dalla vittima e pochi giorni fa mentre il 27enne avvicinava la ragazza la pattuglia ha proceduto all’arresto in flagranza del soggetto.

Il giudice del Tribunale penale di Perugia ha convalidato l’arresto, disponendo il divieto di avvicinamento alla ragazza e di comunicare con lei attraverso qualsiasi mezzo.

È stato disposto anche il foglio di via per 3 anni da Perugia.