Giovedì nero sulle strade umbre, due morti e una sedicenne in prognosi riservata

Le forze dell'ordine raccomandano la massima prudenza
Perugia

Le forze dell'ordine raccomandano la massima prudenza. Con l'inizio dell'estate è aumentato il numero degli incidenti stradali.
Quella di ieri è stata una giornata funestata da incidenti mortali. Nelle prime ore del mattino a Bevagna è morto un 88enne investito da un 85enne al volante della sua auto.

L'altra tragedia è avvenuta alle 14 nel magionese lungo la strada regionale che collega le frazioni di San Savino e Casenuove, all’altezza di Dirindello.
Qui a perdere la vita è stato il 46enne Alessandro Tomassoli, che si trovava alla guida di una jepp che si è andata ad impattarsi frontalmente contro una betoniera che trasportava cemento. Residente nella frazione di Palazza, l’uomo era padre di due figli, che sono subito giunti sul posto insieme alla moglie, di origini francese.

Un altro grave incidente sempre ieri è avvenuto a Petrignano di Assisi dove una sedicenne investita da un'auto è ora ricoverata in prognosi riservata all'ospedale.