Dipendente di esercizio commerciale si ferisce alla mano destra col tritacarne

La donna, di 29 anni, stava azionando l'apparecchio quando ha riportato gravi lesioni all'arto destro
Perugia

Rischia la mutilazione di una mano una donna di 29 anni, dipendente di un esercizio commerciale che nella tarda serata di lunedì 2 marzo, mentre stava azionando un apparecchio industriale per macinare la carne ha riportato profonde lesioni invalidanti all’arto destro.
La causa dell’accaduto è ora al vaglio degli ispettori della UslUmbria 1 e Inail.
Il fatto, come riferisce l’ospedale, è accaduto in un esercizio commerciale del quartiere di Madonna Alta a Perugia, circa alle ore 17,15.
Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno effettuato i primi soccorsi e trasportato la paziente nella sala urgenza ed emergenza del Pronto Soccorso.
Successivamente la donna, di origini straniere, ma da anni residente nel comune di Perugia, è stata trasferita in sala operatoria per un intervento chirurgico eseguito dall’equipe della struttura complessa di Ortopedia diretta dal professor Auro Caraffa. Le condizioni sono stabili e la prognosi è di 40 giorni.