Concorsopoli, concessi altri 6 mesi di indagini

Accettata la richiesta avanzata dai pm De Ficchy, Formisano e Abbritti
Perugia

Concorsopoli è destinata a durare parecchio.  Ai magistrati che indagano sui concorsi truccati nella Sanità è stato concesso altro tempo per approfondire le investigazioni. Scattata la proroga di sei mesi. Infatti il tribunale di Perugia ha concesso il supplemento di 180 giorni per permettere agli inquirenti di svolgere ulteriori accertamenti. La richiesta era stata avanzata a fine maggio dai pubblici ministeri Luigi De Ficchy, Mario Formisano e Paolo Abbritti, titolari dell’inchiesta.
Il giudice Valerio D’Andria ha prorogato i tempi.
La richiesta di proroga è stato uno degli ultimi atti firmati dall’ex procuratore De Ficchy che il 1 giugno è andato in pensione.