Passa il Giro d'Italia a Perugia, l'elenco delle vie chiuse

Mercoledì 18 maggio partenza della tappa alle 12,55, arrivo previsto attorno alle 17
Perugia

Il è in Umbria. L'ingresso nella nostra regione è avvenuto lunedì 17 maggio con la tappa L'Aquila-Foligno da 139 km, prima del giorno di riposo. Il Giro è in Umbria passando dalla provincia di Terni, da Piediluco, per poi andare in provincia di Perugia. Passaggio da Campello sul Clitunno, quindi Sant'Eraclio e Foligno: un arrivo per velocisti, visto che le salite sono nella prima parte della tappa.

Martedì 18 maggio: giorno di riposo
Il primo dei giorni di riposo del Giro 2021 i corridori lo hanno passato oggi in Umbria, il giorno prima della tappa Perugia-Montalcino, che porterà all'ingresso in Toscana. 

Mercoledì 19 maggio Perugia-Montalcino
Si parte dall'Umbria e si arriva in Toscana: la Perugia-Montalcino (162 km) è una tappa spettacolare, con diversi tratti di sterrato in provincia di Siena. L'arrivo a Montalcino non è certo per velocisti: il Passo del Lume Spento, salita finale prima della cittadina senese, è adatta ai finisseur e non mancheranno le sorprese.

Domani dalle ore 16 in attesa della partenza della 11esima tappa del Giro da piazza IV Novembre, istituzioni, operatori, campioni e personalità del mondo dello sport e del ciclismo in particolare si confronteranno sul significato de “Il Giro d’Italia a Perugia nella comunità e nella sfida dei valori”. L’incontro sarà trasmesso in diretta sulla e su Tef Channel, canale 12 del digitale terrestre.
A coordinare gli interventi sarà il giornalista Leonardo Malà.

Dopo la partenza da Perugia e il passaggio da Ellera e Magione, si entra in Toscana dalla provincia di Siena. Vengono toccati tra gli altri gli abitati di Chianciano Terme, San Quirico d'Orcia e Buonconvento. Arrivati a Montalcino ci sarà un circuito, da fare una sola volta.
Partenza della tappa alle 12.55, l'arrivo è previsto attorno alle 17. 

Per il passaggio del Giro d'Italia a Perugia Palazzo dei Priori pubblica l'elenco delle vie chiuse.

Come spiega un post su Facebook "il Comune di Perugia, a seguito dell’ordinanza della Prefettura per disciplinare la circolazione in occasione del Giro d’Italia, al fine di consentire l’afflusso degli atleti in gara verso piazza IV Novembre per la partenza della 11esima tappa, Perugia - Montalcino ha emanato una nuova ordinanza (n. 429 del 17 maggio) per la chiusura al traffico a tutte le categorie di veicoli, dalle ore 9 alle ore 15 di mercoledì 19 maggio, in via Cacciatori delle Alpi, Largo Cacciatori delle Alpi, via Fiorenzo di Lorenzo (nel tratto compreso tra Largo Cacciatori e via Orsini) via Fiume, viale Roma, via Marconi, via Masi, viale Indipendenza, via Baglioni, Piazza Matteotti, via Calderini".

E ancora: "Sono autorizzati a circolare solo i veicoli di soccorso, quelli di pubblico interesse e i veicoli al seguito della manifestazione ciclistica. L’inosservanza del suddetto provvedimento è sanzionata secondo quanto previsto dal Codice della Strada". 

Il post del Comune di Perugia aggiunge anche che "dalle 11.30 fino al passaggio del Giro tutto il percorso sarà chiuso al traffico: corso Vannucci, piazza Italia, viale Indipendenza, via Masi, via Cacciatori delle Alpi, via XX Settembre, via Angeloni, via Capitini, via Cortonese, via Firenze, strada Trasimeno Ovest".

 L'ordinanza 438 del sindaco di Perugia, Andrea Romizi, dispone anche "la sospensione della fruibilità al pubblico per il giorno 19 maggio, dalle 11 alle ore 13.15, degli impianti di risalita che conducono all’acropoli, con particolare riferimento al Minimetrò ed alle scale mobili che conducono a Piazza Italia e Porta Marzia; per queste ultime sarà comunque consentito l’utilizzo ai fini di pubblico interesse".