Ritrovato nel torrente Caina il corpo di Gino Brizi

L'uomo era scomparso assieme ai suoi cani martedì scorso
Argomenti correlati
Perugia

Dopo il ritrovamento all’alba di un’auto nel torrente Caina, in località Solomeo di Corciano, alle ore 14 è stato ritrovato, sempre nel torrente Caina nei pressi del ponte sulla SR Pievaiola in Loc. Capanne, il corpo del 75enne Gino Brizi, scomparso nel nulla assieme ai suoi due cani nella giornata di martedì.

Le ultime tracce lo avevano segnalato tra Solomeo, frazione di Corciano, e Castel del Piano, frazione di Perugia.

L’allarme era stato dato dai familiari ai Carabinieri di Corciano che, sulla base del piano predisposto dalla Prefettura di Perugia, avevano subito attivato le ricerche chiamando ad operare i Vigili del Fuoco. Gli stessi hanno inviato sul posto mezzi e uomini, costituendo un Posto di Comando Avanzato per coordinare le attività di ricerca con il supporto di proprio personale esperto in topografia applicata al soccorso.

Sul posto oltre al Funzionario della Prefettura ed ai Carabinieri anche personale del SASU (soccorso Alpino Speleologico Umbria).

I Vigili del Fuoco, coordinati dal Comandante provinciale ing. Zappia, nei giorni scorsi sono intervenuti, oltre che con proprio personale Speleo Alpino Fluviale sceso in acqua con appositi gommoni, anche con personale sommozzatori provenienti da Firenze e da Viterbo. La zona, nelle prime ore della ricerca è stata sorvolata da un elicottero dei vigili del fuoco del nucleo di Arezzo.