I Geometri umbri sollecitano la Regione: le norme siano interpretate uniformemente

Incontro tra i presidenti dei Collegi di Perugia e Terni e la Direzione Governo del territorio
Perugia

Con l’obiettivo di fornire migliori servizi al cittadino attraverso la costruzione di nuove sinergie tra enti pubblici, i presidenti dei Collegi dei geometri di Perugia e Terni, Enzo Tonzani e Alberto Diomedi, hanno incontrato Stefano Nodessi Proietti, direttore Governo del territorio, ambiente e Protezione civile della Regione Umbria. Era presente anche il presidente della II Commissione consiliare permanente della Regione Umbria Valerio Mancini.

“Gli Ordini e i Collegi, anch’essi enti pubblici seppur non economici – hanno spiegato Tonzani e Diomedi –, vogliono essere sempre più il tramite tra le istituzioni locali e i cittadini che a loro si rivolgono per espletare pratiche amministrative. Per fare questo hanno bisogno di regole certe, di interpretazioni condivise e di un confronto costruttivo. In particolare, anche a nome della Rete delle professioni tecniche dell’Umbria, abbiamo chiesto di attivare il tavolo di confronto permanente per l’attuazione omogenea del Testo unico sul governo del territorio previsto dalla legge 1/2015. Troppo spesso, infatti, le interpretazioni di questa norma rendono difficili le risposte ai cittadini che si rivolgono ai professionisti del settore. Interpretazioni diverse tra Comuni vi sono sempre state, ma oggi questo capita anche all’interno di uno stesso Comune”. Per questa problematica, ad esempio, i geometri umbri hanno avanzato la proposta di coinvolgere la Scuola umbra di amministrazione pubblica nella formazione del personale tecnico-amministrativo delle istituzioni locali.

Vista anche l’attualità della tematica, dovuta all’introduzione del Superbonus 110%, all’attenzione del dirigente regionale sono state poi sottoposte alcune criticità tecniche e, in particolare, la definizione di ristrutturazione edilizia, che è stata modificata ed estesa dalla cosiddetta legge ‘Semplificazioni’. Una modifica che spesso, come segnalato da molti professionisti, non viene ancora recepita dalle istituzioni locali.

“Ringraziamo – hanno concluso Tonzani e Diomedi – il direttore Nodessi Proietti e il consigliere Mancini per l'impegno che hanno assunto in merito alla collaborazione tra Regione e professionisti dell’area tecnica, dandosi disponibili a un nuovo incontro-confronto per il 17 febbraio. I Geometri e tutti gli 11mila professionisti aderenti alla Rete umbra delle professioni tecniche, però, attendono ancora di avere un incontro con la presidente Tesei. Abbiamo chiesto al consigliere Mancini di farsi portavoce di questa nostra esigenza”.