Riapre al pubblico la Galleria Nazionale dell’Umbria

Da giovedì 28 maggio si potrà di nuovo accedere alle sale, rispettando le regole antivirus
Perugia

Giovedì 28 maggio 2020, la Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia riapre al pubblico le proprie sale.
Oltre al normale percorso di visita, si potrà tornare ad ammirare la mostra Taddeo di Bartolo prima ampia monografica dedicata al pittore senese, visitabile fino al 30 di agosto. 
 “Riaprire le sale della Galleria è un segnale di grande rilevanza che dev’essere salutato con grande entusiasmo, pur nella consapevolezza che il rispetto di alcune importanti regole di fruizione sia necessario per garantire la sicurezza del pubblico e del personale della Galleria”.
QUESTE LE REGOLE DI INGRESSO
È vietato l’accesso a chi presenti una temperatura superiore a 37.5° o sintomi influenzali ed è obbligatoria la misurazione della temperatura tramite termoscanner prima dell’ingresso in biglietteria
È obbligatorio rispettare la distanza di sicurezza di almeno 1 metro: appositi segnalatori a terra indicheranno le modalità di gestione delle file per l’accesso alla biglietteria.
Per l’accesso è obbligatorio indossare la mascherina e la sanificazione delle mani, tramite gli appositi dispenser messi a disposizione in biglietteria, nel percorso museale e nei bagni.
L’uso dell’ascensore è riservato alle persone con difficoltà motorie e a un solo accompagnatore.
È sospeso l’uso delle audioguide.

L’ingresso in biglietteria e al bookshop è consentito a una persona alla volta, per un massimo di due persone all’interno degli spazi.
Il contingentamento del percorso museale avverrà per sale: in biglietteria sarà comunicata l’eventuale sospensione degli ingressi, qualora si raggiungesse il numero massimo della capienza delle sale.