“Ci vuole un po' di swing”, in uscita il nuovo singolo dei Four Seasons

Farà da apripista al nuovo album della band umbra
Canali:
Perugia

I Four Seasons tornano con il nuovo singolo “Ci vuole un po’ di swing”, disponibile dal 10 settembre in streaming e download contemporaneamente al videoclip, firmato DromoStudio.

A quasi due anni di distanza dal loro album d’esordio “Parole su parole”, i Four Seasons tornano con un singolo inedito che anticipa l’uscita del loro secondo lavoro discografico. “Ci vuole un po' di swing” prosegue in maniera brillante ed efficace, il percorso artistico che la band aveva intrapreso con i due precedenti inediti: Parole su parole e Comme neige, ovvero un’abile contaminazione tra Swing e Pop contemporaneo che arricchivano con un sapiente ricorso ad un pizzico di elettronica. Con questo singolo la band continua la sperimentazione uscendo ancora di più dagli schemi, risentendo maggiormente dell’influenza dell’epoca moderna. “Ci vuole un po' di swing” rappresenta un inno alla libertà d’espressione ed al proprio modo di vivere, una libertà di “cantare” le proprie verità contro stereotipi e pregiudizi. La parola “swing” in questo frangente non è quindi legata al genere musicale ma al significato di “movimento” inteso come il ritmo interno di ognuno di noi che dà l’impulso alla vita.

Il video interpreta questo messaggio grazie alla danza di due ballerini d’eccezione, Elia Pangaro e Diletta Duranti, che da uno stato iniziale di torpore si animano ascoltando il proprio “istinto”.

 

BIOGRAFIA

Il quartetto nasce a Perugia nel 2015 con la voglia di dare vita ad un cocktail infallibile di Swing & Soul, composto da Daniela Tenerini alla voce, Roberto Cesaretti al basso, David Versiglioni al piano e Silvano Pero alla batteria. Da Ottobre 2018 collabora con la band il M° Paolo Bartoni alla tromba.

Attualmente stanno lavorando al secondo album, la cui uscita del nuovo inedito “Ci vuole un po' di swing” è prevista per Settembre 2021. L’album d’esordio “Parole su parole” è stato presentato ad Ottobre 2019 al Teatro Cucinelli e conteneva due brani inediti “Parole su parole” e “Comme neige” oltre a nove cover in versione live acustica, grandi classici della musica italiana ed internazionale e canzoni pop rivisitate in stile retrò. Con gli inediti i Four Seasons hanno voluto sperimentare ancora di più l’influenza dell’epoca moderna, unendo la freschezza della musica elettronica allo stile della SwingEra. Il lavoro discografico si presentava infatti come un mix di innovazione e tradizione e con il secondo lavoro discografico i Four Seasons intendono continuare a percorrere questa linea, addentrandosi maggiormente in un sound pop.

La loro musica è ispirata al periodo della Dolce Vita, alle orchestrine dei Night Club, è intrisa di Monicelli e Fellini ed i loro maestri sono i grandi autori italiani come Fred Buscaglione e Renato Carosone o i mostri sacri del Jazz come Gershwin o Porter.

I Four Seasons portano in scena uno spettacolo che rievoca le mille suggestioni dello swing/soul italiano ed internazionale, quelle che un tempo venivano diffuse dal friccichio delle radio a valvole, nei locali fumosi o nei piccoli teatri di provincia. Attraverso arrangiamenti sofisticati e mai scontati, il quartetto ricrea un ideale ponte tra gli anni ’50 ed i giorni nostri, riproponendo grandi classici del passato di calibro internazionale accostati a melodie contemporanee rivisitate con gusto ed ironia. La loro particolarità risiede nel riuscire ad accostare delle canzoni composte nella prima metà del secolo

scorso a dei brani pop attuali che, magistralmente reinterpretati in chiave “vintage” godono di nuova vita, facendo così vivere al pubblico un viaggio sonoro lungo la stessa strada, ma in direzioni opposte.

Con il loro stile personale nell’arrangiare le canzoni, il gruppo si pone come obiettivo quello di accarezzare piacevolmente chi ascolta, proponendogli un repertorio accattivante che sappia emozionarlo ed allo stesso tempo farlo divertire. Un concerto coinvolgente, fatto di canzoni inaspettate, che colpiscono per la loro semplicità e originalità, rifinito dall’eleganza e dalla splendida voce della front-woman Daniela Tenerini.

Nonostante la recente formazione, la band ha partecipato a numerose manifestazioni, tenendo concerti in piazze, festival e teatri per eventi in Italia e all’estero come il “Concert de Printemps” allo Chateau de Champ Pitett, il “Concert de dèbut d’année” al teatro “Salle de l’Etoile” e allo Chateau de Grandson in Svizzera, alla IXX° e XVIII edizione dell’AlatriJazz Festival, alla XV edizione del Jazzup Festival di Viterbo, al Festival Villa Solomei per la Fondazione Brunello e Federica Cucinelli, all’Inaugurazione della XLI stagione concertistica presso l’Università degli Stranieri di Perugia, XIV Festival di Musica Classica presso Villa Nazarena di Pozzuolo, il Gran Galà per la chiusura dell’Anno Accademico presso l’Accademia Navale Nazionale di Livorno, ll Gran Galà per la chiusura della 60° edizione del Festival dei 2 Mondi di Spoleto, il Dinner Galà per la tappa a Pesaro del BikeTour2016 di M.Marzotto, il Dinner Galà per il Bizzarri GolfCup 16° Edizione , il Gran Galà 2020 di S.Silvestro presso il Sina Brufani Palace, al Hotel Giò Jazz di Perugia, nel Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio (The Smallest Theater in the World), nel Teatro Clitunno di Trevi, nel Teatro dell’Accademia di Tuoro e nel Palazzo della Corgna a Castiglione del Lago.