Fontivegge, a rischio chiusura l'hotel e l'edicola

Colpa della pandemia ma anche dell'insicurezza
Canali:
Perugia

Fontivegge rischia di perdere  attività importanti del quartiere.
L’Hotel Astor, che in 61 anni di vita ha accolto turisti e visitatori da tutto il mondo, da marzo 2021 è chiuso.
L’intenzione dei proprietari è quella di poter riaprire, ma trovare un gestore esterno che prenda in mano l’albergo - in un anno in cui la pandemia ha tolto ossigeno a molte attività del settore – è complesso.
"La chiusura è stata dettata soprattutto dal periodo legato al Covid – spiega a uno dei soci, Antonello Malucelli – Noi lavoriamo soprattutto con ferrovieri e viaggiatori, ma da ottobre dello scorso anno le presenze sono state praticamente azzerate e tirando le somme non abbiamo avuto alternative se non quella di chiudere".

Stessa sorte è toccata anche all'edicola situata davanti a piazza del Bacio. Il titolare Simone ha infatti deciso di non riaprire per il momento. A settembre valuterà se proseguire o meno. "In questi mesi decideremo il da farsi, ma per ora rimaniamo chiusi",