Ripartiamo con ogni…mezzo! La Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia sostiene il trasporto delle persone più fragili

Sono undici i veicoli finanziati con l’apposito bando destinato alle associazioni di volontariato
Perugia

Ripartiamo con ogni….mezzo! Un messaggio dal valore fortemente simbolico dopo lo stop imposto dall’emergenza sanitaria, ma anche un’azione concreta della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia a sostegno della comunità grazie ad undici nuovi mezzi adibiti al trasporto di persone affette da difficoltà psico-motoria e non autosufficienti.

Con il bando a tema Mezzi di Trasporto la Fondazione ha infatti messo a disposizione delle associazioni di volontariato del territorio impegnate ad aiutare le fasce di popolazione più fragili la possibilità di offrire un servizio di trasporto sociale sicuro e di qualità.

Nel corso degli anni l’impegno della Fondazione è stato sempre rilevante in tale ambito, ed ha permesso di supportare le associazioni non profit nell’acquisto di veicoli idonei al trasporto di persone più svantaggiate, dalle ambulanze ai minivan.

In seguito al processo sempre più capillare di analisi e confronto con il territorio per individuare i principali bisogni su cui intervenire, nel 2019 la Fondazione ha deciso quindi di attivare una misura specifica dedicata ai mezzi di trasporto per la quale ha deliberato uno stanziamento di 200mila euro, con l’obiettivo di contribuire a costruire prima e a realizzare poi un welfare di prossimità sempre più indirizzato alla tutela della collettività e al perseguimento del benessere sociale.

Gli undici mezzi, già operativi nel rispetto delle norme vigenti, contribuiranno a facilitare gli spostamenti per iniziative di socializzazione - dagli incontri con gli amici alle gite fuori porta -, per la partecipazione ad attività motorie e sportive di giovani ed adulti con problemi psico-fisici, ma anche per permettere loro di svolgere attività quotidiane come fare spesa al supermercato, andare in farmacia o semplicemente dal parrucchiere. Questo anche nella prospettiva del futuro ritorno alla normalità.

“Abbiamo operato questa scelta – afferma la Presidente della Fondazione CRPG Cristina Colaiacovo – in tempi non sospetti, prima dell’arrivo dell’emergenza Covid-19. Ora, in un momento così difficile come quello che la nostra comunità sta vivendo, questo intervento assume un valore ancora più importante: oltre all’utilità che avevamo individuato, infatti, risponde alle impellenti necessità che ci siamo trovati improvvisamente ad affrontare”.

I beneficiari degli undici mezzi sono: Auser volontariato Perugia Media Valle del Tevere; Fondazione AURAP- Impresa Sociale Onlus di Perugia; A.S.D.A. Superteam Libertas di Perugia; Associazione Laboratorio Terrarte di Città della Pieve; U.N.I.T.A.L.S.I. di Gualdo Tadino; Organizzazione di Volontariato per l'Utilità Sociale O.V.U.S. di Corciano; A.b.D. Fortitudo di Perugia; Associazione della Croce Rossa Italiana, comitato locale di Bastia Umbra; Associazione La Cordata di Castiglione del Lago; P.A. Croce Bianca Perugia; Angsa Umbria Onlus di Bastia Umbra.