Volantinaggio, false fatture: in quattro a processo

Sono state contestate documentazioni fittizie per 700 mila euro, finalizzate a evadere Iva e imposte sul reddito
Perugia

Emissione di false fatture per 700.000 euro, a fronte di attività considerate inesistenti. L'obiettivo era evadere l'Iva e le imposte sui redditi.
La notizia viene riportata oggi dal quotidiano , che riferisce inoltre come il mezzo era una ditta cosiddetta cartiera che simulava operazioni mai avvenute e emetteva riscontri documentali fittizi. 
Per questo quattro imprenditori sono stati rinviati a giudizio dal gup Margherita Amodeo.
Gli imputati, due uomini e due donne di 44, 37, 42 e 52 anni, sono difesi da Elena De Grandis, Alessandro Bacchi, Rita Urbani e Fabio Orologio.
Uno è stato assolto perché il fatto non sussiste.
L'indagine è stata delegata alla Guardia di finanza della tenenza di Assisi.