La Madonna Benois visitata da oltre 21.500 persone

Successo di pubblico per il capolavoro di Leonardo Da Vinci alla Galleria Nazionale dell'Umbria
Perugia

La mostra della cosiddetta Madonna Benois, opera giovanile di Leonardo da Vinci proveniente dal Museo dell’Ermitage, attraverso la cui esposizione è stato possibile istituire un confronto con la coeva Adorazione dei Magi di Pietro Vannucci a testimonianza delle differenti strade intraprese dai due artisti al termine del comune discepolato alla scuola fiorentina di Andrea del Verrocchio, ha registrato un grande successo di pubblico, portando la Galleria Nazionale dell’Umbria a raggiungere uno dei massimi picchi di presenze della sua storia centenaria.

Esposta per soli 33 giorni, dal 3 luglio al 4 agosto, l’opera ha attirato 18.934 visitatori, raggiungendo nell’ultimo giorno di esposizione, coincidente con una delle domeniche a ingresso gratuito, la straordinaria cifra di 2.121 presenze.

Nel mese di luglio i biglietti d’ingresso al museo sono stati 17.559, cifra alla quale vanno aggiunti i 2.858 ingressi collegati ai biglietti dei concerti di Umbria Jazz in Sala Podiani, il cui possesso, grazie a una convenzione sottoscritta con l’organizzazione del Festival, ha garantito la possibilità d’ingresso al museo e alle due esposizioni temporanee, quella della Madonna Benois e quella dedicata al fotografo newyorkese Jimmy Katz. A quest’ultima sono dedicati le visite guidate e gli appuntamenti musicali di “Isole, perimetri sonori del contemporaneo”, in programma il prossimo 8, 22 e 29 agosto.