Il Covid ferma tutti i grandi eventi in Umbria, esclusa la Marcia per la Pace

No ad Eurochocolate, Fiera dei Morti e Luna Park
Perugia

La Regione Umbria verso la chiusura di tutti i grandi eventi.
 “Nel prendere atto dell’ultimo parere espresso dal Comitato tecnico scientifico, in cui si fa riferimento alle incognite sull’andamento della situazione epidemiologica del Covid-19 nel Paese, nonché in attesa dell’annunciato DPCM (Decreto del presidente del Consiglio dei Ministri), che potrebbe contenere nuove e più stringenti misure per il contenimento della pandemia, il COR umbro (Comitato operativo regionale) riunitosi nella giornata odierna ritiene che al momento siano sconsigliabili sia lo svolgimento di eventi dinamici, da normare attraverso adeguata ordinanza, che le deroghe alle attuali norme che regolano gli eventi sportivi”. 
Questa la nota inviata ieri sera dalla Regione Umbria dove ricorda che “al fine di assicurare, quanto più possibile, il contenimento del virus nella nostra regione dove comunque, nonostante un incremento dei casi, il sistema sanitario sta sostenendo e affrontando con efficienza l’evolversi della situazione”. 

No dunque ad Eurochocolate, Fiera dei Morti e luna park.
E’ stata autorizzata solo Marcia della Pace Perugia-Assisi che quest’anno si chiamerà Catena della Pace e che si svolgerà questo fine settimana. Per quanto riguarda lo sport, niente porte aperte per per le gare di Perugia, Ternana, Gubbio, Foligno e Sir.

A rischio anche i Mercatini di Natale, le fiere di carattere internazionale, nazionale e regionale.
Per ora si salva il mercato settimanale di Pian di Massiano a Perugia.