Eurochocolate chiude alla grange e dà un “Arrivederci a Pasqua”

Si stima un giro d’affari di oltre 2 milioni di euro ed è stato annunciato un nuovo format pasquale
Canali:
Perugia

Eurochocolate ha chiuso l'edizione 2021 con un giro di affari di oltre 2 milioni e un nuovo format pasquale. La giornata di martedì 26 ottobre per Eugenio Guarducci, presidente di Eurochocolate, e il suo staff, è iniziata all’alba in piazza IV Novembre. Tutti al lavoro su un’istallazione di uova di Pasqua servita a creare immagini e video d’effetto per annunciare la manifestazione "Perugia a passo d’uovo" che si terrà dal 24 al 27 marzo.
 Guarducci ha fatto il bilancio dell’edizione appena conclusa a Umbriafiere. "I numeri testimoniano la scommessa vinta: 70-75 mila i visitatori, di cui 36 mila registrati attraverso il biglietto online (“Poi ci sono gli ingressi in loco, i bambini sotto i 12 anni che non pagano e gli omaggi elargiti”, aggiunge Guarducci); raddoppia a 19 euro il valore dello scontrino medio rispetto agli 8,50 euro realizzati nel centro di Perugia. Arriva così a 1,4 milioni l’incasso fatto dalle aziende negli stand.
Il calcolo poi è fatto: tra paganti quantificabile fra i 50/60 mila per 10 euro di biglietto e gli incassi di cioccolato, 1,4 milioni, si può arrivare a definire un giro d’affari di oltre 2 milioni".  

Guarducci è soddisfatto e altrettanto le istituzioni al suo fianco.