Regionali, iscritti M5S dicono Sì all'alleanza civica in Umbria

Ma la candidata Proietti non è sostenuta dal Pd
Perugia

Gli iscritti a Rousseau hanno detto Sì. Passa la linea Di Maio sull'apertura alle liste Civiche per le Regionali, con esordio in Umbria. Il 60% degli iscritti a Rousseau hanno detto Sì e dunque ora il Movimento 5 Stelle sosterrà un candidato presidente civico nelle prossime elezioni regionali in Umbria, come conferma il Blog delle Stelle.
Alla votazione online su Rousseau hanno partecipato 35.036 iscritti. Questi i risultati delle votazioni: 21.320 i Sì e 13.716 i No.

Questo era il quesito su cui esprimersi. "Siete chiamati a decidere se appoggiare una giunta composta da cittadini esterni, sostenuti da forze politiche e civiche - scrive Di Maio sul blog - noi ci presenteremo con il nostro simbolo e con le nostre idee, raccolte in un programma, e in consiglio regionale controlleremo che la nuova giunta civica, che dovrà essere estranea ai partiti, realizzi ciò che ha promesso ai cittadini, altrimenti tutti a casa. Il nome che abbiamo proposto come candidata presidente è l'attuale sindaco di Assisi, Stefania Proietti, una amministratrice locale molto attiva e una docente universitaria molto apprezzata. E ci aspettiamo una risposta, perché non c'è più tempo".

Dunque tutti con Stefania Proietti. A tutti gli effetti sarà la sindaca di Assisi la candidata presidente del M5s in Umbria, come conferma Luigi Di Maio in un post sul Blog delle Stelle, nel giorno in cui gli iscritti al Movimento approvano su Rousseau il "patto civico" per l'Umbria con il sostengo di altre forze politiche, tra cui il Pd. Ma il voto su Rousseau non spiana la strada alla candidata Proietti visto che la sindaca di Assisi non viene per nulla sostenuta dal Pd che ancora sembra determinato a puntare su Andrea Fora.