Fontivegge, un quartiere invaso da ragazzini drogati

La zona della stazione di Perugia continua a dare segnali di degrado
Perugia

Il quartiere di Fontivegge è in pieno degrado, invaso dallo spaccio e dalla droga. Tante le storie che provengono da quell'area disgraziata che va da piazza Vittorio Veneto, l'interno della stazione e vie limitrofe.
È cronaca delle ultime ore quella di un giovanissimo sorpreso da alcuni residenti a bucarsi davanti ai loro occhi.
E è di venerdì scorso intorno alle 14 l'intervento del 118 per soccorrere due ragazzine, appena diciottenni, il cui stato psicofisico a seguito della dose di eroina che si erano appena iniettare era, sostiene chi ci si è imbattuto, angosciante. Si racconta che vagassero barcollando per la stazione, una delle due addirittura con l'ago ancora attaccato al braccio.

Giovani probabilmente in arrivo dall'hinterland. Probabilmente studenti. Ma non è detto siano tutti dello stesso gruppo. Alcuni di loro potrebbero anche arrivare da altre zone intorno al capoluogo, e magari incontrarsi alla stazione. Di certo ci sarebbe che si muovano in gruppo e che, soprattutto, bazzicano le zone di qua e di là dalla stazione praticamente ogni giorno. C'è anche chi collega l'aumento del numero delle siringhe in strada, che ha proprio in estate riguardato la zona fino al parco Chico Mendez, proprio alla loro presenza. Così come anche qualche episodio di furto.