Ora la madre rivuole indietro la sua bambina

Ci ha ripensato la donna che l'ha abbandonata in una comunità
Perugia

Adesso richiede indietro la sua bimba, dopo averla abbandonata.
La donna dell’Est Europa, dopo aver lasciato la piccola alla comunità per minorenni gestita da Borgorete che ha sede a “Il Postiglione” di Collestrada, si è presentata all’ingresso del reparto di pediatria del Santa Maria della Misericordia, insieme all’attuale compagno e a sua madre, e ha tentato di riprendere la bimba di quattro mesi, dichiarando di essere pronta ad assumersi le proprie responsabilità di mamma, ma i medici non hanno riconsegnato la neonata e hanno avvertito i carabinieri. La posizione della donna ora è al vaglio della magistratura, mentre la bimba è stata portata in una struttura e affidata in via d’urgenza ai Servizi sociali. Ora spetta ai giudici del tribunale per i Minorenni dell’Umbria che stanno esaminando il caso.
 Il fatto risale a domenica alle 5 del mattino, quando la donna è arrivata in taxi, ha suonato per farsi aprire dalla comunità e appena si è presentato un operatore gli ha messo in braccio la piccola dicendogli che non poteva più occuparsene ed è subito ripartita.
La struttura ha avvertito i carabinieri, giunti sul posto insieme al 118. Gli operatori sanitari hanno portato la bimba in ospedale: è stata affidata alla pediatria. 
 I carabinieri della stazione di Perugia sono riusciti a rintracciare la madre poco dopo, anche grazie alla collaborazione del taxista.
Scattata la denuncia nei confronti della donna.