Perugia, stop a vetro e lattine anche nelle sagre: multe da 450 euro

Provvedimento già in vigore in centro, Fontivegge e in tutte le manifestazioni
Canali:
Argomenti correlati
Perugia

Niente bevande in vetro e in lattina fino al 24 novembre nelle sagre e feste del comune di Perugia, come già sperimentato nel centro storico, Fontivegge e in tutte le manifestazioni del territorio, pena una multa da 450 euro.

L'ordinanza vieta agli organizzatori di sagre, feste popolari, concerti musicali e manifestazioni pubbliche "di vendere bevande in contenitori di vetro e metallici, salvo somministrazione (servizio assistito) presso le aree appositamente destinate a tal fine, a decorrere dalle 20 e fino al termine delle manifestazioni di cui trattasi, limitatamente al periodo di svolgimento di ciascuna di esse".

Il divieto è esteso ai titolari di pubblici esercizi, distributori automatici, venditori ambulanti operanti a meno di 100 metri, dalle aree in cui si svolgono le manifestazioni.

La decisione è stata presa dal sindaco Andrea Romizi dopo aver valutato numerose segnalazioni e fatti di cronaca. "Il fenomeno di abbandono di bottiglie di vetro e lattine - è scritto nella prima parte del provvedimento - dà una sgradita immagine della città e ingenera timori, per la circostanza idonea ad alimentare disordini, risse, tumulti e lancio di oggetti, con conseguente possibilità di danno a persone e cose, diminuendo così il senso di sicurezza percepito e la vivibilità degli spazi comuni". Da qui la necessità di adottare un "provvedimento d'urgenza, al fine di evitare o comunque arginare efficacemente possibili pericoli .e timori per le persone che frequentano le manifestazioni, che hanno diritto di fruirne in condizioni di assoluta tranquillità e sicurezza".