Tampone dai medici di famiglia, per ora non c’è accordo

Salta la firma con la Regione
Perugia

Da lunedì i medici di medicina generale e i pediatri possono fare i tamponi antigenici. Lo aveva assicurato il ministro della Salute Roberto Speranza. Oltre ai test sierologici gratuiti nelle farmacie per studenti e loro familiari, grazie a un accordo tra Regione e Federfarma sottoscritto nei giorni scorsi, per i cittadini umbri dunque era stato annunciato un nuovo strumento, i cosiddetti tamponi rapidi, per rilevare se si è entrati in contatto col virus Sars-Cov-2. Ma vediamo di che si tratta e come verranno usati.
Ma in Umbria in questo senso non si trovato ancora un accordo tra i medici e i vertici della sanità regionale.