Il Commissario Onnis chiede ai cittadini di non affollare il Pronto Soccorso

a causa di sintomi correlabili al Covid-19
Perugia

 Il Commissario regionale per l'emergenza coronavirus, Antonio Onnis.ha rinnovato la raccomandazione  ai cittadini con sintomi correlabili al Covid-19 di non recarsi al pronto soccorso o negli ambulatori dei medici di famiglia o dei servizi sanitari territoriali, ma di contattare per telefono il proprio medico, pediatra o la continuità assistenziale.

"In questa fase di recrudescenza epidemica - ha spiegato - è fondamentale non aumentare impropriamente l'afflusso dei cittadini nei diversi pronto soccorso dell'Umbria, pesantemente impegnati nella gestione dell'emergenza": "A tal proposito - ha dichiarato -, si ricorda che è opportuno recarsi al pronto soccorso esclusivamente a seguito di situazioni non gestibili con il proprio medico di medicina generale, pediatra di libera scelta o della continuità assistenziale, che sono a disposizione degli assistiti per ogni esigenza gestibile senza il ricorso all'ospedale".